Ricetta della Saint-Honorè rapida

Una pratica ricetta per la famosa Saint Honorè, dolce creato dal pasticciere francese Chiboust che la realizzò nel suo negozio a Parigi in via Saint Honorè verso la metà del 1800.

La ricetta è per 8 persone da realizzare in soli 30 minuti, facile, semplice, ma soprattutto velocissima. Per la preparazione occorre una ciotolina, il frullino, una terrina, una casseruola, una frusta, una siringa per dolci con bocchetta a punta e un cucchiaio di legno.

 

Ingredienti

1 – Pan di Spagna già pronto di 25 cm di diametro
12 – Bignè già pronti
3 – Tuorli di uovo
80 g – Zucchero
30 g – Farina bianca
1/2 litro – Latte intero freddo
50 g – Caramello
1/4 di litro – Panna montata
Scorza di limone
Cacao amaro
4  – Savoiardi
Maraschino

Prendere la casseruola e con la frusta mescolare i tuorli (rosso) con lo zucchero e la scorza di limone (lasciarla sempre intera). Unire la farina al composto e lentamente anche il latte freddo.

Accendere il fuoco, tenerlo molto basso e far bollire il contenuto della casseruola per 5 minuti continuando a mescolare aiutandosi con un cucchiaio di legno. Dopo 5 minuti togliere la scorza di limone e lasciar raffreddare.

Montare la panna con il frullino in un contenitore alto e preferibilmente stretto (la grandezza giusta per far entrare il frullino) e montare la panna. Prendere la siringa ed usare una parte della panna per riempire i bignè.

Attenzione: questa operazione è delicata e bisogna eseguirla con la massima cura, spingendo piano per far entrare la siringa e facendo fuoriuscire la panna lentamente per non spaccare i bignè.

Unire l’altra parte di panna rimasta con 4 cucchiai di crema (conservandone in frigo 4 cucchiai per la decorazione finale) e amalgamare il tutto con la frusta.

Tagliare in orizzontale il pan di spagna ottenendo due dischi e spruzzarlo con del maraschino. Distribuire sulla superficie il composto di panna e crema e, aiutandosi con una spatola, far aderire il composto anche sui bordi.

Prendere i savoiardi, sbriciolarli in pezzetti minuscoli e far aderire la polvere di savoiardo ai bordi della torta. (Ovviamente a seconda dei gusti al posto dei savoiardi si possono spolverare delle noccioline tritate oppure della panna). Sovrapporre il secondo disco e ripetere l’operazione.

Per la decorazione della parte superiore della torta, prendere la crema rimasta, unirla ad un cucchiaio di cacao e con la siringa, alternare la crema “bianca” con la crema “nera” nella parte centrale. I bordi verranno costellati di bignè alternati con dei ciuffetti di panna fatte con la siringa.

Mettere il dolce in frigo per almeno 1 ora e poi servire. Si può conservare solo per un giorno, come tutti i dolci a base di crema e panna, o in alternativa lo si può congelare.

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.