Coltivare il basilico in casa

Basilico mio, da quando sei diventato così caro?

Il basilico è una pianta aromatica annuale originaria dell’Asia tropicale tra le più utilizzate in Italia: si pensi solo a quanto uso se ne fa per condire la pizza, i primi piatti a base di pomodoro o pesce e tanto altro. Negli ultimi tempi, purtroppo, ha subito un aumento esponenziale di prezzo a dir poco scandaloso.

Come fare per risparmiare? Piuttosto che comprarlo liofilizzato perdendo tutto il profumo che lo contraddistingue, coltivarlo in casa sarebbe di sicuro un’ottima idea!

 

Ecco i consigli per far crescere una piantina di basilico sana, forte e profumata:

– comprare una piantina di basilico dalle foglie verdi che non mostri segni di “senilità precoce” (foglie avvizzite, colore spento, bruciature, stelo curvo)

– procurarsi un vaso ampio preferibilmente di terracotta e riempirlo con del buon terreno scuro (comprare un sacco di terra non sarebbe una cattiva idea)

– collocare il vaso con la piantina in un posto molto soleggiato all’aria aperta perchè il basilico ama le alte temperature

– innaffiare spesso, ma senza rendere il terriccio “paludoso”; si rischia di annegarlo nel ristagno di acqua

– rimuovere le foglie regolarmente con tutto il picciolo (sostegno della foglia che congiunge la lamina al fusto per intenderci) per farcrescere rigogliosa la pianta

Preferibilmente bisogna consumare le foglie fresche, ma c’è anche la possibilità di metterle sott’olio o congelarle per un consumo successivo. Evitare di farle essicare perchè si perderebbe l’aroma tipico.

8 thoughts on “Coltivare il basilico in casa

  1. io ne presi una piantina un po’ di tempo fa ma durante l’inverno mi si è seccata a causa del freddo.
    deve necessariamente morire durante l’inverno?

    1. non sono grande esperta ma ho letto questo su un forum:

      queste piante < > sono sensibili all’inversione di luce:
      semini in primavera (equinozio) ed all’inizio dell’estate (solstizio)
      fioriscono. Seguendo anche il ciclo naturale del seme, che cade quando
      il fiore è < >, al tuo posto farei la prova, MA seminerei
      nell’equinozio autunnale, verso il 20 di settembre. Se il ragionamento
      funziona, dovresti vedere fiorire a fine dicembre (ed avere altri semi
      all’inizio della primavera per un nuovo ciclo semestrale…

    2. ma quando mai , per non fare fiorire le piantine di basilico, quando raccogli le foglie basta tagliare la punta della piantina.

      In questo modo non fiorerà mai e la piantina ti può benissimo durare da aprile fino a dicembre se stai in sud Italia.

  2. Ciao! Il mio basilico sta morendo, aiutami, ti prego. Mi sembra che sono degli insetti che lo mangiano, ma lo voglio tutto biologico e quindi non saprei cosa fare :( Ho tolto tutte le foglie danneggiate – è rimasto senza foglie poverino. Ora sto aspettando che cresce, ma da due settimane sta sempre uguale…pensi che lo devo buttare? Grazie mille!

    1. ciao,ho trovato questi consigli spero ti siano utili!
      fare un trattamento antiparassitario sul basilico mi sembra eccessivo. Rimuovi le foglie malate, macchiate etc.
      Verifica il drenaggio,e che non ci siano marciumi di base (nel qual caso la pianta è persa)
      Spruzza tutta la pianta con la seguente miscela: 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaino di olio d’oliva, 2 gocce di last o altro detersivo per piatti, 1 tazzina da caffè di macerato d’aglio (1 spicchio d’aglio tritato, sul quale versi una tazza di acqua bolente, lasci lì per tutta la notte e il giorno dopo filtri e usi), il tutto in 1 litro di acqua.
      Metti la pianta a mezz’ombra e non innaffiare.
      Il resto del macerato d’aglio lo puoi usare per bagnare il terreno alla base della pianta (attenta: puzza!).
      Torna a spruzzare dopodomani, e seguita ogni 2 gg per una settimana. Innaffia con molta moderazione.

  3. Ho seminato tre oiantine di basilico in vasi di terracotta. Crescono bene, sono ora circa 4 cem. ma non profumano ancora. E’ normale? Quando iniziano a profumare? Maria Theresa (Mathe)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *