Ricetta Profiteroles ripieni di crema alla frutta

I profiteroles ripieni di crema alla frutta sono un dolce velocissimo da preparare particolarmente adatto per l’estate. La classica ricetta dei profiteroles è panna all’interno e cioccolato fondente o bianco all’esterno, questa che vi proponiamo è una variante più leggera, ma ugualmente molto calorica. Per la preparazione occorrono un frullatore, una sacca per dolci e delle ciotole capienti.

Ingredienti per quattro persone

  • 200 gr – bignè già fatti
  • 1,5 L – panna fresca non zuccherata
  • Zucchero
  • 2 – Banana
  • 4 – Kiwi
  • 300 gr – Lamponi

Per guarnire

  • Cioccolato Fondente sciolto a bagnomaria
  • oppure
  • 50 gr – panna montata già zuccherata
    fragole

Prendere una ciotola capiente dai bordi alti e montare con la panna a neve ben ferma. Lavare accuratamente i kiwi, sbucciarli, metterli nel frullatore con mezzo bicchiere di latte, un cucchiaio da minestra e mezzo di zucchero,  fare un giro di frullatore e poi unire 500 grammi  di panna montata.  Prendere il composto, amalgamarlo con un cucchiaio e metterlo in una ciotola.

Sciacquare il bicchiere del frullatore e ripetere la stessa operazione prima per le banane e poi per i lamponi per ottenere altre due creme da mettere in due ciotolo separate. Alla fine otterrete tre creme diverse: banana, kiwi e lampone. Mettere le creme a riposare nel frigo per almeno un’ora.

Prendere i bignè e farcirli con la sacca da dolci con le creme alla frutta. Infine per guarnire i profiteroles, o prendere il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria e versare un pò di cioccolato fuso sui bignè, oppure prendere delle fragole, tagliarle a metà e fare dei ciuffetti di panna tra un bignè e l’altro con una fragola adagiata sopra, proprio come nella foto.

 

 

 

2 commenti su “Ricetta Profiteroles ripieni di crema alla frutta

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.