Frittura al punto giusto

Alcuni consigli per ottenere fritti croccanti, asciutti e appetitosi. I criteri da adottare sono pochi, ma estremamente importanti: scelta del’olio, padella e temperatura.

La prima cosa da scegliere è certamente l’olio.
– Preferire l’olio extravergine o al massimo quello di arachidi perchè non subiscono delle alterazioni durante la cottura.
– Non riciclare olio usato, a rimetterci è sempre la salute!
– Evitare i mix di olii per frittura perchè contengono una quantità eccessiva di grassi polinsaturi

 

La padella deve essere sicuramente antiaderente, preferendo una con i bordi alti e che sia spaziosa per non rischiare di far attaccare tra di loro le pietanze. L’ideale sarebbe una padella con cestello oppure una friggitrice elettrica.

Scelto olio e padella, non resta che fare attenzione alla temperatura di cottura:
MAI far arrivare l’olio al punto di farlo fumare perchè friggere le cose a quelle condizioni è rischioso per la salute.
La temperatura ideale è 150 gradi. Per la friggitrice si può impostare in automatico, ma per la padella dai bordi alti, basterà buttare un pezzo di pane nell’olio e quando questo inizierà a friggere emettendo piccole bollicine, la temperatura sarà quella ideale. Ricordarsi di non adoperare lo stesso olio per più fritti e cambiarlo di frequente.

Non buttare l’olio bollente, potrebbe schizzare e ferirvi. Lasciarlo sempre raffreddare prima di cambiarlo.

Un commento su “Frittura al punto giusto

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.