Coda alla vaccinara alla romana

La coda alla vaccinara è forse il piatto più conosciuto della cucina tradizionale romana. Da wikipedia:

Nata nel cuore di Roma, nel rione Regola dove abitavano i vaccinari, la coda alla vaccinara è la regina del quinto quarto. Da sempre considerata emblema di una particolare romanità “greve e caciarona” è un piatto che va rivalutato e rispettato, dice Livio Jannattoni, a causa della difficoltà di preparazione, un piatto che tutti vorrebbero fare ottenendo, però, niente più che una coda lessa.

E voi vi sentite particolarmente bravi nel cimentarvi nella preparazione di questo piatto delizioso e invitante?

Ingredienti
1 kg – coda di vaccina
300 gr – salsa di pomodoro
carota
sedano
cipolla
aglio
prezzemolo
vino rosso
olio extravergine di oliva

 

Tritare in un mixer la carota, il sedano, la cipolla, aglio e prezzemolo aggiungendo un pizzico di sale e pepe.

Prendere un tegame, bagnare il fondo con un filo d‘olio e far cuocere la carne insieme al tritato.

Quando la carne sarà colorita, versare un bicchierino di vino rosso e appena questo sarà evaporato, aggiungere la passata di pomodoro.

Aggiungere acqua ogni 15 minuti e lasciar cuocere la carne a fuoco basso per 2 ore fino a che il sugo non diventa denso.

Ps Il sugo è ottimo per condire i rigatoni ;)

5 commenti su “Coda alla vaccinara alla romana

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.