Arancini al ragù

Dopo aver pubblicato la ricetta degli arancini melanzane, formaggio e mozzarella e la versione con piselli e carne macinata, la nostra lettrice Gabriella ci ha gentilmente inviato la ricetta per gli arancini al ragù. A seguire la ricetta completa così come ci è stata spedita. Buon appetito con gli “arancini alla Ga“.

Ingredienti per 7 persone, in media 5 arancini a testa:

•    1 Kg di riso vialone nano
•    5 dadi da brodo classico star
•    2 litri di acqua
•    3dl di passata di pomodoro
•    1 cipolla grande rossa di tropea
•    Due carote
•    Olio quanto basta
•    Pangrattato
•    Olio per friggere

Ingregienti per il ragù

•    Sale
•    Pepe
•    Un pizzico di peperoncino
•    4 spicchi di aglio
•    200 gr di carne macinata mista bovino e suino
•    1 l di passata di pomodoro
•    200 gr di mortadella tagliata a cubetti
•    Farina quanto basta
•    200 gr piselli già cotti
•    400 gr di provola dolce o affumicata a scelta tagliata a cubetti
•    Vino rosso
•    Tanta pazienza

 

Per la preparazione:

1.    grattugiare la cipolla e le carote
2.    soffriggerle in una pentola abbastanza capiente
3.    aggiungere dopo la passata di pomodoro
4.    mescolare bene anche i 5 dadi
5.    aggiungere dopo tutti insieme l’acqua e il riso
6.    far cucinare il riso possibilmente con un coperchio
attenzione! Non mescolare il riso.

Quando il riso è cotto, capovolgetelo su una superficie di marmo per farlo raffreddare.
Quando è freddo, preparare delle palline col riso, 30 in tutto.

Preparare il ragù secondo le normali procedure facendo cucinare anche la mortadella taglia a cubetti e i piselli, a metà cottura per evitare che si spappolino. Per farlo addensare alla fine, aggiungere farina quanto basta.

A questo punto comincia la preparazione degli arancini vera e propria.
Per inserire il ragù e il formaggio all’interno delle palline, il metodo più semplice è quello di fare un foro all’interno e di inserire il ragù con un cucchiaino e poi il formaggio e di richiudere la palla.
Quando tutti gli arancini sono finiti, passarli all’interno di una pastella preparata con sola acqua e farina facendo attenzione che in essa non ci siano grumi e dopo nel pangrattato. Le palline risultanti devono esser fatte bollire in olio bollente per evitare di farle aprire.
L’olio deve quasi ricoprire gli arancini.

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.