I segreti della pesca

Questo articolo nasce dalle domande che il nostro lettore Andrea ci ha posto tramite la pagina dei contatti.

Come promesso ad ogni domanda risponderemo con un post dedicato!

Avvalendoci della consulenza di Armando Martino, dal forum di pesca  sportiva FreeFishing Campania,  abbiamo verificato le notizie in nostro possesso e possiamo rispondere con il seguente post:

Come fare per innescare l’arenicola?

Per la pesca estiva è molto usata l’esca rossa, conosciuta anche come arenicola. Questo anellide è però anche famoso perché se maneggiato in maniera impropria si fraziona in numerosi pezzi rendendone impossibile l’innesco. Il trucco per evitare questo problema è di passare l’anellide intero nella sabbia per pochi istanti per renderlo meno scivoloso e poi innescarlo, partendo dalla testa, su di un ago apposito lungo almeno 25 cm.

Come fare per conservare le esche a lungo?

Per gli appassionati di pesca è molto utile avere sempre a portata di mano esche belle pronte da innescare sull’amo per una improvvisa battuta di pesca. A questo fine è bene comprare una bella quantità di cannolicchi e porli in un barattolo immersi sin una soluzione satura composta da acqua e sale da cucina. Chiudere il barattolo col suo tappo e porlo in freezer. Una volta scongelati avrete dei cannolicchi in ottime condizioni ed appetiti da tutte le specie insidiate in salt water.

Come fare per tenere in perfetta efficienza i mulinelli da pesca?

Dopo ogni uscita sciacquarli con acqua corrente ma evitando che l’acqua penetri nel meccanismo interno. Dopo smontare la bobina ed immergerla per poche ore in acqua. In questo modo eviteremo la corrosione ai nostri amati mulinelli ed allungheremo la vita del monofilo che abbiamo in bobina.

1 thought on “I segreti della pesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *