Amon Saga – La nuova saga fantasy di Paola Boni

Dopo il successo ottenuto in libreria e nelle sale cinematografiche di Twilight, New Moon ed Harry Potter, si può affermare che il genere fantasy è apprezzato anche in Italia, dove non era conosciuto ed amato da un vasto pubblico.

Una giovanissima scrittrice romana, Paola Boni, dopo essersi cimentata nella scrittura del romanzo Black Angel pubblicato dalla 0111 edizioni, una storia d’amore tra una umana e un vampiro scritta prima che esplodesse il fenomeno Twilight, si lancia nella scrittura di un nuovo romanzo fantasy: Amon Saga.

Ecco in breve la trama di Amon Saga che sarà in tutte le librerie a partire dal 19 Maggio 2010.

Per tutta la vita, Daniel aveva cercato di capire gli oscuri poteri che gli avevano permesso di evocare all’età di soli sei anni Baal. Uno strano legame unisce i due: fino a quando Daniel non svilupperà tutti i suoi poteri, Baal non potrà riacquistare i suoi.

La comparsa una mattina di due demoni porterà Daniel a scoprire l’esistenza del Sentiero dell’Evocazione: cinque templi nascosti in Europa nei quali sono rinchiusi dormienti cinque Nobili, demoni superiori avvolti da un passato dal quale emerge una gilda misteriosa, la Confraternita dei Figli della Notte. Spinto da Baal e dal rimorso per la violenza legata al suo potere, Daniel deciderà di intraprendere il percorso che potrebbe portarlo a dare un senso alla sua vita.

In una Europa popolata da evocatori, negromanti, demoni e druidi, Daniel si troverà in mezzo ad una guerra che dura da secoli. Divorato dal lato più oscuro e violento della sua stessa essenza, riuscirà alla fine a tracciare il confine che separa il Bene dal Male?

Su facebook, cercando la pagina fan di Amon Saga, si possono leggere delle intriganti anteprime con illustrazioni evocative che accrescono l’attesa della sua uscita.

A seguire, uno dei tanti frammenti estratti dal Libro I sulla pagina fan:

Daniel osservava il portale di fronte a lui pieno di un stupore carico di timore e ammirazione. Era una porta enorme e massiccia di un materiale nero straordinariamente lucido e dai riflessi rossastri che sembravano muoversi autonomamente sulla superficie intarsiata.
Ciò che lo colpì maggiormente, però, furono le figure su di esso che sembravano raccontare una storia antica più del mondo stesso. Nel punto più alto, c’era l’immagine di un albero maestoso che sembrava emettere una luminescenza quasi brillasse di luce propria. Poi però accade qualcosa e l’albero venne spaccato in due metà che divennero due entità distinte: una era rappresentata come un sole a cinque raggi, l’altra come delle fiamme imponenti. Al centro di queste due figure, si trovava un bassorilievo raffigurante la terra. Uno dei raggi del sole scendeva fino ad arrivare al bassorilievo inferiore

e a toccare l’immagine di una splendida donna dai lunghi capelli, la quale indossava una veste fatta di foglie d’edera che si avvolgeva sinuosa attorno al suo corpo mentre stringeva stretta nel pugno una lancia. Dalle fiamme cadevano invece delle scintille che andavano a lambire un uomo dagli occhi simili alle orbite vuote di un teschio: l’uomo indossava un’armatura di ossa e innalzava al cielo con una sola mano una spada alta quasi quanto lui. Quella figura, che come l’altra era rappresentata a grandezza naturale, sembrò a Daniel terrificante in un modo che non avrebbe saputo definire. Mentre la donna gli infondeva un senso di pura armonia, quell’essere lo atterriva completamente, emanando una spaventosa sensazione di potere. Una paura inspiegata e inspiegabile che avvolgeva il ragazzo fin quasi a soffocarlo. Ciò che più lo spaventò, però, era che quelle sensazioni lo spingevano a non distogliere lo sguardo dall’essere quasi ne fosse inevitabilmente attratto.
Con un grande sforzo di volontà, Daniel riuscì ad abbassare gli occhi verso il bassorilievo successivo raffigurante una battaglia tra due eserciti imponenti. In quello sotto l’orribile figura del guerriero, demoni ed esseri umani si mescolavano a cadaveri dai corpi marcescenti e a figure mostruose che appartenevano a regni al di là di qualsiasi incubo umano. Sotto la splendida donna invece, uomini e spiriti animali combattevano insieme a maestose figure dalle ali piumate.
Nel bassorilievo sottostante c’erano cinque uomini intenti a formulare una sorta di preghiera. Sopra di loro, erano raffigurati dei pentacoli racchiusi all’interno di un cerchio, giganteschi se proporzionati alle altrettante figure umane. Daniel sgranò gli occhi. Quelli erano senza ombra di dubbio i grandi Evocatori del Sentiero. Il ragazzo rimase a lungo a fissare quelle figure per poi guardare sconvolto l’ultimo bassorilievo, senza dubbio l’elemento più sconcertante e terrificante del portale: raffigurava un pentacolo racchiuso all’interno di un cerchio davanti al quale si trovava un Evocatore che però gli dava le spalle. La figura, che sembrava essere molto giovane, era rivolta verso un demone dalle tre code che si stava protendendo verso di lui, come per afferrarlo con i lunghi artigli.
Daniel fissò esterrefatto l’immagine di lui e Baal incise su quella porta, così realistiche da dare l’impressione che dovessero animarsi da un momento all’altro.

Siete curiosi? Allora non dovete fare altro che diventare fan su facebook di Amon Saga e leggere in anteprima assoluta tutte le novità.

Biografia di Paola Boni:

Nata a Roma il 24 dicembre del 1986, Paola Boni ha da sempre coltivato un profondo amore per la scrittura. Dopo essersi dedicata a lungo al fantasy tradizionale, Paola, entrata in contatto con i romanzi di Laurell K. Hamilton e Anne Rice, rimane affascinata dalla letteratura vampirica dimostrando poi una naturale predisposizione per la narrativa fantastica dove prevalgono suggestioni e atmosfere romantiche e dark.

Nel settembre del 2008 Paola Boni si è trasferita a Padova dove ha aperto la libreria il Lupo Rosso, specializzata in letteratura fantasy e horror diventata un piccolo punto d’incontro per autori emergenti e amanti del fantastico. Da oltre un anno, inoltre, fa parte del gruppo degli Scrittori Sommersi con i quali collabora attivamente per creare una rete di promozione e collaborazione tra autori emergenti italiani.

DARK SENSATION (antologia degli scrittori sommersi – 25 racconti emersi)
ASCENSION (antologia vamp.2008 ferrara edizioni)
SALVATION (rivista on line Fuori le Mura n.145)
ARBEIT MACHT FREI (antologia Lost Highway Motel 3 – cut up ed.)
NOTTE (rivista on line Fuori le Mura n.174)
LUPO (antologia degli Scrittori Sommersi “Spettri del Visibile” – Gattogrigio editore)

Romanzi

Black Angel – 0111 edizioni

Sito internet

http://www.amonsaga.com/

Book trailer

8 thoughts on “Amon Saga – La nuova saga fantasy di Paola Boni

    1. Vero?? la trama e le illustrazioni sono un gioiellino.. se vai sulla pagina fan, ci sono tante descrizioni delle creature che popolano quel mondo come se si trattasse di un gioco di ruolo

  1. Ho tentennato in libreria più volte davanti a questo libro.Poi stuzzicata dalla scelta di nomi imponenti per i personaggi mi sono lanciata! Amo gli elfi e i draghi, raramente mi addentro in storie demoniache, MA MI E’ PIACIUTO: mi hanno divertito molto le orecchie piumate di BAAL,
    originale. Aspettiamo il II tempio

  2. bello quasi finito il 1 libro (letto sul mio ipad) veramente bello , scritto benissimo .
    Era da tanto tempo che nn trovavo un libro cosí interessante.
    A quando il 2 volume?
    Immaginate nella trasposizione cinema il caratterino di Baall, a me fa impazzire…..

    :)

  3. Il primo libro l’ho ordinato presso la mia libreria di fiducia ,e nonostante le tante critiche negative , sono curiosa di leggerlo.

  4. Nonostante abbia letto tante recensioni negative , la curiosità ha preso il sopravvento e ho ordinato il primo libro nella mia libreria di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *