Ricette fatte in casa per il gatto

La dieta del gatto deve essere necessariamente ricca di  proteine di origine animale, grassi, minerali e vitamine. Ecco alcune ricette casalinghe ed economiche per fornire al nostro felino amoroso una ghiotta alternativa alle scatolette o croccantini.

Di base si dovrà sempre frullare delle verdure cotte e poi unirle o a pezzetti di carne rossa o bianca o a pezzetti pesce.

Carne golosona

Procurarsi 120 o 130 g di muscolo cotto al forno per 15 minuti e poi tagliato a fettine o a dadini. Il grasso che fuoriesce va recuperato e frullato insieme a 30 g di verdure (fagiolini, spinaci, cicoria ecc). Si può aggiungere 20 g di lardo tagliato finemente per renderlo più ricco.

Pesce con verdure

Procurarsi 120 o 130 g di sgombro, privarlo della testa e delle lische (facendo moltissima attenzione per evitare soffocamenti indesiderati). Mescolarlo con 40 gr di verdure cotte e flullate con aggiunta di un pizzico minuscolo di sale e un filo d’olio di mais.

Carne bianca e verdura

Procurarsi 120 o 130 g di carne di pollo, tacchino, anatra, coniglio e disossarla e cuocerla al forno per 15 min. Tagliare a pezzettini la carne, mescolarla con 30 g di riso molto cotto e verdure frullate. Aggiungere olio di mais e sale oppure 20 g di lardo tagliato in pezzi piccolissimi.

Delizia Uova e formaggio

Prendere un uovo sodo, tagliuzzarlo finemente ed unirlo a 40 g di ricotta. Frullare il tutto con verdura cotta e aggiungere un pizzico di olio di mais e sale.

Ricordarsi sempre che il gatto, per quanto umanamente possa comportarsi, NON E’ UN ESSERE UMANO e non va alimentato come ci alimentiamo noi! Gli scarti non sono una buona alternativa ad un pasto sano perchè a lungo andare, rovinerebbe la salute del nostro amato felino.

I cibi devono sempre arrivare a temperatura simile a quella corporea, nè troppo caldi, nè troppo freddi, non si devono assolutamente dare dolci, salumi o alimenti ricchi di sale per evitare complicazioni renali.

LA CIOCCOLATA PUO’ CAUSARE AVVELENAMENTO E TEBROMINA, no ai dolciumi in assoluto!

Non deve essere lasciato il cibo a disposizione del gatto per più di 3 o 4 ore e, inoltre, è meglio stabilire gli orari del pasto per evitare richieste di cibo “fuori orario”. E’ molto importante tenere sempre a disposizione dell’acqua o prevedere almeno un pasto umido al giorno: le minestrine di carne con brodo vegetale, con carne o formaggio sono l’ideale.

Diventare chef del vostro micio, non è stato mai così semplice ;)


5 commenti su “Ricette fatte in casa per il gatto

  1. ciao,

    ho fatto due ricette e una l’ ho un po modificata

    ho fatto bollire l’acqua e ho lasciato cuocere un uovo un pomodoro e un po di sedano per 5 minuti, poi li ho triturati in una scodella e ho messo della carne in scatola e una carota tagliata ho mischiato e ho messo il tutto in un sacchetto in frizer

    questa e solo una porzione ma la mia gatta ne va pazza

    a presto

  2. Mi aspettavo qualcosa di più ricco ed elaborato. Io nn darei mai da mangiare al mio Lillo queste cose (e ccomunque le ricette che gli preparo io sono molto piu buone ed elaborate, anche con l aggiunta di erba per lo stomaco, uova, pomodoro e patate..:-!

    • giusy se ci scrivi le tue ricette per Lillo le pubblichiamo con piacere! i miei trudy e sushi si mangiano tutto, pure i formaggini…

  3. Il mio caro Lampino divora davvero di tutto!
    Una cosa che devo smettere di fare è concedergli un ritaglietto di brioches mentre la sto mangiando. Il guaio è che, mentre me la porto alla bocca e l’addento, lui riesce a strapparmene un lembo con le unghiette! E’ davvero terribile il mio micio di un anno, ma stop ai dolci per lui!

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.