Qualsiasi napoletano che si rispetti a Natale mangia almeno un roccocò per buon augurio. Il roccocò è un dolce tipico a forma di ciambella con le mandorle dentro che può avere una consistenza più o meno dura. Personalmente preferisco i roccocò morbidi e farli non è affatto difficile. Ecco a voi la ricetta dei roccocò napoletani. Se i roccocò verranno serviti caldi, avranno una consistenza morbida; se serviti freddi invece avranno una consistenza piuttosto croccante. Attenzione a chi non ha denti forti allora ;)

Ingredienti Roccocò napoletani

  • 1 kg – farina
  • 700 gr – zucchero
  • 500 gr – mandorle dolci già sgusciate
  • 50 gr – cedro
  • 3 – bustine vanillina
  • ammoniaca per dolci
  • scorza di due arance grattugiata
  • cannella
  • liquore per dolci (opzionale)

Tritiamo le mandorle e il cedro in un mixer, poi prendere un recipiente molto capiente e versiamo la farina, lo zucchero, il cedro , le mandorle, le bustine di vanillina, 4 gr di ammoniaca per dolci (si trova nei supermercati), la scorza di 2 arance grattugiata. Lavorare l’impasto ed aggiungere ogni tanto acqua (fino a  250 cc)  e 2 bicchierini di liquore per dolci, oppure se non piace il liquore, aggiungere circa 300 cc di acqua in totale. Impastare energicamente con le mani fino a che non si è ottenuto un impasto omogeneo e non appiccicoso. Aggiungere poca farina nel caso risultasse appiccicoso.

Prendere delle palline di composto tra le mani  e fare una ciambella con un buco grande al centro; spennellare ciascun roccocò con una bagna fatta da zucchero e acqua (e liquore volendo) e disporre distanziando i biscotti in una teglia foderata con della carta forno. Cuocere in forno pre riscaldato per 45 minuti a 180 gradi. Controllare la cottura solo dopo almeno 25 minuti e quando i roccocò avranno un aspetto dorato, sfornarli e servirli caldi se piacciono morbidi e freddi se piacciono croccanti.