Ricetta Paccheri agli scampi e asparagi

La ricetta dei paccheri asparagi e scampi è veloce da preparare ed è un ottimo primo piatto di mare facile da realizzare. Ovviamente per la riuscita ottimale della ricetta, cercate di utilizzare scampi freschi; nessuno vieta di utilizzare quelli surgelati, ma si perde un pò dell’aroma di questo delizioso crostaceo. Gli ingredienti descritti nella ricetta sono per due persone e questa variante prevede la cottura degli scampi con tutto il guscio.

Ingredienti paccheri asparagi e scampi per due persone

250 gr – paccheri
10-  scampi freschi
10 – asparagi
20 gr – burro
olio extra vergine di oliva
2 – cucchiai di brandy
1 – scalogno
sale
pepe

Iniziamo con il preparare gli asparagi. Sciacquare abbontantemente gli asparagi, facendo attenzione a non spezzare le punte che sono molto fragili. Rimuovere la parte inferiore (che è sempre troppo dura). Prendere un elastico o uno spago e legarli insieme per formare un mazzetto. Prendere una pentola alta e stretta e riempire d’acqua in modo che le punte degli asparagi rimangano fuori per farle cuocere a vapore. Una volta portata l’acqua ad ebollizione, aggiungere un pizzico di sale e cuocere per cira 15 minuti, fino a che le punte non sono diventate morbide. Scolare bene gli asparagi e tagliarli a pezzi piccoli.

Ora prepariamo gli scampi per la cottura: lavare accuratamente sotto l’acqua corrente e scolare per bene.

Prendere una padella antiaderente, bagnare il fondo con olio d’oliva, mettere il burro e far arrosolare lo scalogno. Una volta che lo scalogno sarà dorato, aggiungere gli scampi, far cuocere per circa 5 minuti, dopodichè aggiungere gli asparagi spezzettati, un pizzico di sale (assaggiare perchè a seconda di come avete cotto gli asparagi può essere più o meno salato), pepe e due cucchiai di brandy e far asciugare. Ricordatevi sempre di girare gli scampi da entrambi i lati per una cottura perfetta.

A questo punto si deve fare una operazione un pò delicata, per consentire un facile sgusciamento dello scampo: inseriamo le forbici ai lati dello scampo e arriviamo fino alla coda, proprio come se volessimo aprirlo in due. Una volta fatto questo, possiamo togliere la testa e prendere direttamente la polpa, oppure servire lo scampo con tutta la scorza. Personalmente lo lascio con la scorza perchè è più scenografico.

Infine bollire i paccheri in abbondante acqua salata, scolarli quando sono ancora al dente e terminare la cottura nella padella con il sugo agli asparagi e scampi.

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.