Per pranzetti speciali, perchè non preparare dei deliziosi gnocchi fatti in casa? La lavorazione non è molto lunga, ma il risultato di certo premierà gli sforzi

Ingredienti
600 gr – patate
150 gr – farina
sale

Scegliere le patate della stessa dimensione, sciacquarle accuratamente e metterle a bollire con la buccia in acqua salata. Far cuocere per circa 30 minuti e quando la forchetta riuscirà ad entrare nella polpa senza alcuna resistenza, scolarle e pelarle ancora bollenti (attenzione a non ustionarvi!).

Prendere uno schiacciapatate, schiacciarle ad una ad una e riporre su un piano di lavorazione liscio e infarinato. Lasciar raffreddare, aggiungere la farina e lavorare energicamente con le mani fino ad ottenere una pagnotta non appiccicosa. Nel caso fosse appiccicosa, aggiungere qualche cucchiaio di  farina.

Infarinare il piano di lavoro e  le mani, prendere dei pezzi di pagnotta e formare dei salsicciotti della stessa lunghezza. E’ importante infarinare sempre il piano di lavoro altrimenti la pasta si attaccherà e sarà difficile lavorarla.

Tagliare pezzettini di pochi centimetri, prendere una forchetta e formare la rigatura schiacciando leggermente i pezzettini al centro per formare la rigatura esterna tipica degli gnocchi. Tenere sempre la forchetta pulita altrimenti la rigatura non riuscirà a dovere.

Ricordarsi che quando si mettono a bollire gli gnocchi per la preparazione delle varie ricette, bisogna scolarli non appena questi arriveranno a galla altrimenti rischiano di diventare diventano una poltiglia scivolosa.