Migliorare foto mosse, ecco come si fa

Migliorare foto mosse in pochi click
Migliorare foto mosse in pochi click

Migliorare foto mosse è possibile, anche per chi non è un vero mago del fotoritocco. Sia che si trattasse di un soggetto in movimento, sia che la mano del fotografo non fosse propriamente immobile, il modo più semplice per ritoccare una fotografia con questo genere di difetto è utilizzare Photoshop.

Grazie ad un apposito filtro sarai in grado di migliorare foto mosse in pochi click (e procedere, se vorrai, anche ad una stampa).  Ovviamente la sfocatura non deve essere eccessiva, ma un tentativo vale sempre la pena farlo. Se ancora non ce l’hai e e vuoi scaricare una versione dimostrativa di Photoshop prima di procedere all’acquisto, verifica i requisiti e procedi al download, cliccando qui.

Migliorare foto mosse con Photoshop

 

Passo 1
Avvia Photoshop e apri l’immagine da ritoccare

Passo 2
Seleziona Filtro –> Nitidezza –> Riduzione effetto mosso: si aprirà un’anteprima che ti mostrerà il risultato prima di applicare definitivamente l’effetto

Passo 3
Se l’anteprima ti soddisfa, clicca su “Ok”, altrimenti intervieni sulle linee di regolazione “Attenuazione”, “Limiti traccia sfocatura”, “Elimina artefatti” e potrai migliorare il filtro in maniera personalizzata.

Passo 4
Quando hai confermato le modifiche, arriva il momento di salvare la tua immagine. Vai su File –> Salva con nome e scegli la cartella di destinazione

Non sempre Photoshop può fare miracoli (molto dipende anche dall’esperienza dell’utilizzatore) ma per migliorare foto mosse è il programma più indicato, soprattutto se si ha poco tempo a disposizione e si vuole tentare di recuperare una immagine che ci sta a cuore. Prova anche gli effetti degli altri filtri e guarda come si trasformano le tue fotografie. Buon divertimento con il fotoritocco!

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.