Come fare una seduta spiritica

In seguito a numerose richieste ricevute via email ecco il post tanto atteso sulle sedute spiritiche. Che ci crediate o meno, ecco il metodo conosciuto per realizzarle a casa. Se siete facilmente impressionabili, non proseguite oltre la lettura del post.

Se volete farla per curiosità, perchè siete scettici, per divertimento o altro, è bene che siate pronti a subirne le conseguenze. Autosuggestione, verità, cialtroneria? Praticata nel passato e nel presente, la seduta spiritica è sempre stato oggetto di fortissima fascinazione.

Secondo il Cicap evocando i morti non succede assolutamente nulla, non si è mai presentato uno spirito o altro alla chiamata di medium improvvisati o sedicenti: la maggior parte delle sedute spiritiche sono organizzate per togliere denaro alla gente credulona. La chiesa lo sconsiglia fortemente, specialmente l’esorcista padre Amort (il nome è tutto un programma!). Gli psicologi consigliano la pratica ai più suscettibili per comprarsi la seconda villa al mare o un piccolo paradiso a malibù :)

In ogni caso, tralasciando gli scherzi, Come faccio per non incoraggia in nessun modo la sperimentazione di queste pratiche, la descrizione è solamente a scopo informativo. Magari sarà utile per scrivere qualche sceneggiatura per film o rappresentazioni teatrali.

La prima cosa da scegliere è il luogo. Deve svolgersi in un posto raccolto con porte e finestre chiuse, isolato il più possibile acusticamente e illuminato solo dalla luce delle candele, non quella esterna. Il buio è necessario per la concentrazione. Servirà un tavolino a 3 gambe per iniziare l’invocazione.

Seconda cosa importantissima le persone con cui farla. Devono essere minimo tre persone che godono della vostra massima fiducia e con cui vi trovate in perfetta armonia e sintonia. Nel gruppo ci deve essere almeno un catalizzatore, un medium esperto in grado di fronteggiare le situazioni e fare da guida al resto del gruppo.

Per iniziare una seduta spiritica si deve avere ben chiaro cosa si vuole chiedere e chi si vuole evocare. Non si sa mai chi può rispondere o meno all’appello, quindi è importante essere sicuri di quello che si vuole.  Rinunciare se si è troppo suscettibili e facilmente impressionabili, rischiereste di andare in analisi per anni per lo spavento preso anche per un fruscio o una porta della casa che sbatte.

Bisogna procurarsi o un foglio di grandi dimensioni sul quale scrivere le lettere dell’alfabeto in cerchio e poi scrivere sì, no, non so, non posso rispondere al centro, ed una monetina di rame, oppure acquistare una tavoletta ouija (di quelle che si vedono nei telefilm americani) fatta di legno con le lettere dell’alfabeto incise.

La tavoletta ouija ha un triangolo con delle rotelline e i partecipanti devono appoggiare le mani su questo triangolo per “ascoltare” le risposte dello spirito interrogato. Fare sempre fare domande dalla risposta semplice e univoca, mai dilungarsi o essere poco chiari.

All’inizio della seduta si stabilirà una formula per l’evocazione dello spirito e si ripeteranno in gruppo le stesse parole per catalizzare l’attenzione. Formare una catena unendo le mani ed evitare di interromperla. Nel caso dovesse avvenire il contatto con uno spirito, la monetina o il triangolo si sposterà indicando le varie lettere che compongono la frase o le risposte si, no ecc.

Queste sono le cose principali che si devono sapere per effettuare una seduta spiritica, ma, detto tra noi, perchè andare a scomodare chi è nell’aldilà quando abbiamo mille modi per comunicare con persone che non sono presenti nella stanza con chat e telefonino? ;)

10 thoughts on “Come fare una seduta spiritica

  1. ma le conseguenze di una seduta spiritica possono essere davvero gravi??? :unsure:
    cosa può succedere in una seduta spiritica?
    mia zia,da ragazza,ne ha fatta una con i suoi amicie la settimana dopo uun di quei suoi amici è morto annegato! certo,un conto è quando te lo racconta untuo amico e ai fatica a crederci…ma quando te lo racconta tua zia!!!

  2. io ho fatto una seduta spiritica è molto bello perche noi nn abbiamo chiamato nessuno, sono arrivati tutti di propia volontà. nostri amici parenti è stato emozionante chicchierare con loro come sefossero di nuovo qui per un attimo.
    un emozione grandissima.
    ma attenzione mai farla per scherzo bisogna saperla gestire e conosciere la propia anima a fondo, ed avere delle capacità medianiche particolari, saper prima benedire con dei riti particolari tutti gli oggetti presenti (lettere piattino o monetina)
    mi raccomando non fate le cose in maniera sconsiderata che le conseguenze possono essere molto molto irreparabili.
    ciao!

  3. Ma insomma secondo me bisogna provare per sapere, le conseguenze, le varie verità e le varie fantasie che si mixano nel parlare di “evocazione”…credo che ci sia un modo per “comunicare” con l’ aldilà mah insomma non credo che sia così semplice come qui descritto…e poi se non c’è un medium spero(hihihihi) si rischi la possessione…come minimo!!

  4. io sono mesi ke convivo con un fantasma e nn ne posso + voglio sapere ki è (anke se già lo so) ma sopratutto cosa vuole!!!!!!Liberi o no di crederco è ovvio……..nn è cattivo è solo dispettoso nasconde gli oggetti e li ri fa apparire in posti insospettabili.Un giorno cercavo nella mia stanza il libro di storia x rivenderlo e nn lo trovavavo + e circa 3 giorni dopo era NEL LA SOFFITTA RIPOSTOSOTTO 3 BARATTOLI DI MARMELLATA DENTRO UN BAULE DEI MIEI VEKKI VESTITI.Sogno la sua storia tt le notti ogni sera si aggiunge un dettaglio al fine di completare il puzle,credevo di essere l’unica ad avvertire la sua presenza ma anke le altre persone tipo le mie amike sentono una strana sensazione di angoscia sviluppate soprattutto nella mia stanza e precisamente ai piedi del mio letto!!!!!una volta casa mia era di un altra famiglia ke viveva qui prima di noi,e secondo la vekkia planimetria della casa ,camera mia era la camera da letture di un certo MARCO PAMPANINI,un ragazzo morto misteriosamente all’età di 17 anni (proprio come me).X farla breve voglio capire KE VUOLE!!!E XKè PROPRIO ADESSO!!!!!1 bacio rix

    1. Ciao, guarda che questo articolo è fatto per ridere, non ha alcuna valenza. Abbiamo cercato di descrivere solo quanto si vede nei film o medium “sedicenti” credono di fare procurandosi degli oggetti. Purtroppo non sappiamo come aiutarti..ma ha tutta l’aria di essere un racconto alla edgar allan poe ;)

  5. infatti è stato tt detto al fine di prendere x culo quest’inserto!!!FANTASMI E DEMONI NN ESISTONO!!!!!!!!!ancora ke sprecate tempo e fare suggestionare i + volubili??!!!se vede ke siete svegli vabbè già ke te kiami streghettaxDXD

  6. intanto l ultimo che ha scritto farebe bene a starzi zitto , su cose che non conosce….scherzando su questi argomenti,,che sono stati e sono tuttora motivo di ricerche e studi seri anche e sopratuto da uomini di scienza…..chi ha bisogno di chiarimenti o dubbi su queste tematiche mi puo scrivere sula mia email…sono 20 anni che mi occupo seriamente dei conattti con l aldila……salute a tutti

  7. un saluto a tutti….io sono un ricercatore e sperimentatore nel campo dei contatti con l aldila ..da 20 anni….come al solito nessuno ha esperienza sufficente per poter parlare di questo argomento…a parte le battute stupide e prive di cervello dette da chi non conosce niente della materia…..il contatto con l aldila é una cosa seria…non ci si mette a praticarla in una sera che non si ha niente da fare…ci vogliono mesi e anni per ottenere un contatto valido…prima cosa i contatti attraverso un medium possono essere vari. il piu semplice come comunicazione é la tavola spiritica o ouija…poi un altro contatto é con la scrittura automatica o ispirata..(una medium si mette in contatto attraverso la sua mano che scrive dettata dagli spiriti)..poi ci sono le trance ad incorporazione..( lo spirito incorpora e parla attraverso il medium) e poi ce il contatto con il tavolo , ci si mette intorno al tavolo 4 . 5 persone tenendosi in catena con le mani..e dopo qualche minuto se ci sono le condizioni, il tavolo comincera a muoversi alzandosi da uno o piu lati , battendo con le gambe del tavolino e formando una comunicazione , detta( tiptologia)…e risponde ale domande dei presenti…ma alla base di tutto questo ce, un lavoro costante , serio , di sacrificio che puo durare mesi e mesi prima di avere un qualche risultato…e poi si devono avere capacita medianiche…..sono a disposizione se avete domande …non come quei incompetenti arroganti del cicap , che non conoscono minimamente l argomento… un saluto!

  8. rispondendo poi a quel a persona che non crede possibile il contatto con l aldila…consiglio di non parlarne proprio é meglio per te .perche queste sono cose serie che ha visto implicati nelle ricerche da cento anni a qua anche numerosi uomini di scienza e professori di universita….quindi vatti a vedere un bel film horor che é meglio…………………

Commenti disabilitati.