Come Fare un Sito Gratis

Nell’era in cui il Web è diventato il principale mezzo di informazione e di condivisione è fondamentale, per aziende, professionisti e commercianti, avere una finestra che affacci in modo diretto su questo nuovo mondo, così da poter risultare competitivi anche sui nuovi mercati digitali.

Sito web è una definizione abbastanza generica e che racchiude in sè potenzialità davvero sconfinate.

Un sito web può essere, ad esempio, un blog, all’interno del quale un politico o una personalità di spicco può inserire il proprio pensiero e il programma di ciò che intende fare, creando così un filo diretto con il proprio “pubblico” che potrebbe avere anche la possibilità di commentare.

Ma il blog può anche essere di una persona per così dire, “anonima”, che ha semplicemente la volontà di affidare al web i propri pensieri, le proprie emozioni, le proprie esperienze, e condividerle con il grande pubblico che naviga la rete.

Un sito web può essere, ancora, un forum, ovvero una piattaforma sulla quale creare zone di discussioni a tema, una “piazza” virtuale grazie alla quale incontrare persone e discutere di argomenti su cui si nutre lo stesso interesse.

Un sito web, ancora, può essere una galleria fotografica all’interno della quale un fotografo amatoriale può inserire i propri scatti o, ad esempio, un fotografo professionista può vendere il proprio lavoro e, continuando su questo binario, quindi, un sito web può trasformarsi in pochi istanti in un sito di commercio elettronico grazie al quale, ad esempio, una qualsiasi attività commerciale può estendere il proprio business anche al di fuori dei confini territoriali che racchiudono la più classica “bottega”.

Una veloce rassegna delle principali funzioni che un sito web può svolgere, quindi, ci ha dato la possibilità di intuire che abbiamo tra le nostre mani uno strumento molto potente che, se usato con coscienza e tecnica, può essere in grado di procurare grandi vantaggi, anche di tipo economico.

E’ abbastanza chiaro che, ognuna delle funzioni che abbiamo citato, può essere realizzata a diversi livelli di complessità e, quindi, a diversi costi, ma ciò che fino ad ora non abbiamo detto è che, per molte di queste funzionalità è possibile ottenere anche una versione gratuita, che non ha nulla da invidiare ai portali professionali che hanno richiesto un buon investimento economico da parte del titolare.

Sono diversi i servizi che consentono di creare un sito web gratis e semplicemente e che mettono a disposizione molte delle funzionalità che abbiamo visto.

Per poter realizzare un sito web gratis, quindi, per prima cosa dobbiamo informarci su quali aziende offrono un servizio di hosting senza richiedere un compenso economico; tra le principali troviamo sicuramente:

  •  www.altervista.org
  •  www.netsons.com
  • wordpress
  • blogger

Il piccolo compromesso da accettare, però, risiede nell’impossibilità, almeno in un primo momento, di ottenere un dominio di primo livello, ovvero i classici .it o .com

Altervista, però, dà la possibilità di “acquistare” il dominio desiderato grazie ai crediti accumulati e derivanti dalle visite che il sito web ottiene; un meccanismo che, oltre a farci guadagnare dei soldi, ci consente quindi di avere anche un dominio di maggiore effetto.

Ottenuto il nostro spazio, quindi, non ci resta altro che decidere quale funzione deve svolgere il nostro sito web; se deve essere un blog, un forum, una galleria fotografica o un semplice portale all’interno del quale pubblicare contenuti a nostra discrezione.

Per queste funzionalità, Altervista offre dei servizi integrati e gratuiti, che consentono di installare una o più delle opzioni proposte con alcuni semplici click.

Per il blogging, infatti, altervista propone la piattaforma gratuita WordPress, Joomla e Drupal come CMS per la gestione dei contenuti, phpBB come piattaforma per il forum e, infine, ZenPhoto come galleria fotografica. Ma la scelta non è obbligata; possiamo, infatti, decidere di caricare nello spazio a nostra disposizione qualsiasi tipo di servizio, anche uno interamente sviluppato da noi, e quindi poi renderlo disponibile per l’installazione.

Non dobbiamo far altro, quindi, che registrarci al servizio prescelto ed attivare le opzioni che desideriamo e gestibili facilmente dal pannello di amministrazione.

Se, invece, non abbiamo intenzione di configurare o installare i servizi che ci vengono proposti, ma abbiamo solo la necessità di creare un blog all’interno del quale riversare informazioni di qualsiasi tipo, di carattere personale, letterario, religioso, tecnico-scientifico, invece, la soluzione più comoda e sempre gratuita è fornita dalla piattaforma di blogging WordPress, la medesima che Altervista ci fornisce come servizio.

A tal fine sarà sufficiente registrare il proprio indirizzo al sito WordPress.com e cominciare fin da subito. La differenza sostanziale tra quest’ultima scelta e quella di Altervista risiede nella personalizzazione e nella libertà di gestione che si ha. Installando un qualsiasi servizio tramite Altervista, infatti, abbiamo sempre la possibilità di personalizzarlo nei temi (scaricandone di nuovi, ad esempio) o nelle funzionalità, oppure possiamo decidere di cambiare il contenuto del nostro sito passando da una funzionalità ad un’altra con pochi e semplici click.

Registrandoci direttamente al sito WordPress.com, invece, saremo legati alle loro regole e dovremo cercare un nuovo servizio se vogliamo cambiare. Nonostante tutto, però, è un ottimo modo per cominciare l’avventura.

8 commenti su “Come Fare un Sito Gratis

Lascia un commento

I have read the privacy policy and I accept the treatment of my personal data in compliance with the Italian Legislative Decree 196/2003.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.