Il Boing Black mette al sicuro file e conversazioni

Boing Black, uno smartphone da 007

Boeing Black è stato sviluppato dall’omonima casa di aeroplani nota in tutto il mondo: si tratta di uno smartphone Android pensato per garantire la massima sicurezza nelle missioni governative.

Insomma, possiamo affermare che il Boeing Black sia un vero e proprio telefono da 007.

Boeing Black, lo smartphone per le missioni segrete

 

In un comunicato della Boeing alla Commissione Federale statunitense per le Comunicazioni, si legge che il dispositivo sarà primariamente distribuito alle agenzie governative e alle compagnie che lavorano per loro. Un telefonino votato quindi a garanzia della sicurezza e alla difesa.

Questo speciale smartphone Android ha un display da 4.3 pollici, pesa 170 grammi ed è corredato da una batteria da 1590 mAh. Può incorporare due sim contemporaneamente e commutare da network commerciali a reti governative.

La casa madre ha operato alcune modifiche al sistema Android, inserendo un software specifico per missioni di massima sicurezza e segretezza. Lo stesso hardware è protetto per assicurare la privacy dei dati contenuti.

Non solo i contenuti risultano protetti (file, immagini e quant’altro) ma anche le conversazioni e i comandi impartiti, compresi i canali di trasmissione con e senza filo. Il successo delle missioni non sarà mai compromesso dalla perdita di dati preziosi.

L’agenzia Reuters inoltre riporta che qualsiasi tentativo di smontaggio, causerebbe un’automatica eliminazione di tutti i dati contenuti, rendendo lo smartphone inutilizzabile.

Questo tipo di dispositivo sarebbe sicuramente apprezzato anche nel resto del mondo: la privacy è garantita e assoluta, sia per quanto riguarda file (immagini, registrazioni, registri di chat) che per le conversazioni. Il Boeing Black è un chiaro esempio di tecnologia Android da 007. Guarda il video della release a questo link.